Loading...
  • THE LIBRARY

THE LIBRARY

The family library started being set up probably around the beginning of the XX century, by Giuseppe Negroni duke Caffarelli, as a simple collection of texts for personal use about men and women of Caffarelli’s household, for study, consultation or simply leisure reading by those who contributed to setting it up. With time, as it passed on from father to son, it has grown, and is now comprised not only of texts that were collected solely by the Caffarelli family, but also those passed on from Families related to them. It was exactly this type of set-up, with heterogenous aims, which made it possible for the heritage to be so varied in genre as to interest scholars as well as a wider audience. The Caffarelli library was first kept in the Palazzo Rodiani Della Porta Negroni Caffarelli in Via dei Condotti in Rome. Today it is temporarily stored in the operative HQ office in Via Piero Gherardi n.50, situated in Giardino di Roma, with the aim of continuing the project of organizing and cataloguing, looking forward to finding an appropriate final location near the original HQ together with the Historical archivio.

VEDI IL DETTAGLIO DELLA BIBLIOTECA CAFFARELLI

FAQ

In questa pagina pubblichiamo le risposte alle vostre curiosità e domande più ricorrenti. Se tra le seguenti non doveste trovare ciò che vi interessa, inviateci le vostre richieste alla casella di posta elettronica archiviocaffarelli@gmail.com, vi risponderemo in tempi brevi.

Si, per poter avere accesso alla biblioteca è necessario diventare socio dell’Associazione Culturale Archivio Caffarelli.
Dato che è ancora in corso la fase di riordinamento e catalogazione, la biblioteca è aperta ai soci richiedenti solo per appuntamento, da prenotare tramite la mail istituzionale archiviocaffarelli@gmail.com e in seguito a delibera dell’Associazione che ne valuterà la richiesta.
Per poter usufruire dei servizi di consultazione ed eventuale prestito dei testi della biblioteca, è necessario associarsi all’Associazione Culturale Archivio Caffarelli.
E’ necessaria l’iscrizione almeno come socio ordinario, pagabile dalla pagina “Diventa Socio” a seguito della Registrazione con form elettronico.
No, l’Associazione non ha ancora a disposizione i cataloghi di biblioteche esterne.
Si, è possibile portare propri testi purché si faccia presente nella domanda di richiesta di consultazione.
È possibile fare fotocopie secondo i criteri stabiliti dal nuovo regime delle fotocopie (art. 68, Legge diritto d'autore, introdotti dall' art. 2.2 L. 248/2000 e modificati dal d.lg. 68/2003), cioè solo per uso personale, per un numero di pagine non superiore al 15% e versando un corrispettivo per le spese. Per le opere escluse, tale genere di fotocopia non sarà consentito.
È necessario inviare una richiesta scritta tramite la mail archiviocaffarelli@gmail.com oppure, se si decide di chiedere il testo in prestito dopo averlo visionato in Biblioteca, ci si può rivolgere direttamente al personale predisposto.
L’Associazione Culturale Archivio Caffarelli sarà ben felice di vagliare i testi proposti.
No, è un servizio che al momento non può essere offerto.
Come è scritto nella pagina di presentazione della Biblioteca, la stessa è ancora in fase di riordinamento e catalogazione. Appena disponibile, il catalogo sarà consultabile direttamente su questo sito web. Al momento è consigliabile inviare una mail all’indirizzo archiviocaffarelli@gmail.com per avere notizie più dettagliate su ciò che si sta cercando.